SEMINARIO milano mediation a.r.r.c.a.

 

SEMINARIO: MEDIAZIONE ED ESPRESSIONE ARTISTICA

SABATO 30 e DOMENICA 31 GENNAIO 2016

 

presso: AIAS di Milano ONLUS via Paolo Mantegazza, 10 MILANO

Docenti:
Stefano SIGNORIN - artista, pittore, terapeuta 
Donata RADDI – pedagogista, trainer Feuerstein

 

"Fare arte coinvolge l'individuo nella sua totalità mente-corpo. L'attività creativa richiede infatti non solo un impegno intellettivo e cognitivo - legato all'immaginazione e all'ideazione del prodotto artistico - ma anche un impegno percettivo, sensoriale e motorio, legato alla produzione artistica in senso stretto."  (E. Kramer)

 

Chi opera in campo formativo-riabilitativo non ha mai avuto dubbi sull’esistenza di un nesso forte e diretto tra arte e potenziamento cognitivo, ancor prima che importanti ricerche ci dimostrassero i risultati cognitivi dell’espressione artistica. Il bambino che disegna, dipinge o ascolta musica ne ricava non solo piacere estetico, ma anche un netto miglioramento delle sue capacità attentive, e quindi delle abilità cognitive generali, come la flessibilità mentale, la capacità di problem solving, l’equilibrio tra emotività e cognitività. 
Allora perché non proviamo – insieme - a chiederci:
come mediare nel bambino la capacità di espressione artistica?
cosa può fare l’adulto per insegnare a tracciare segni grafici?
quali attività proporre per favorire lo sviluppo del potenziale espressivo che è in ognuno di noi?

Tema centrale del corso è la necessità di mediare il significato e la capacità di imparare a tracciare segni grafici tenendo conto dei parametri di direzione, qualità, carattere.

Destinatari: terapisti, logopedisti, insegnanti, applicatori Feuerstein, genitori.
La pedagogia della Mediazione secondo Reuven Feuerstein, attraverso i criteri di intenzionalità e reciprocità, significato e trascendenza, si intreccia in modo efficace con una modalità basata sul modeling che il maestro d’arte Stefano Signorin sperimenta da anni.